Visualizzazioni totali

martedì 17 novembre 2015

Cosa facciamo quando collaboriamo??


In questo mese con il Laboratorio permanente per la Pace  sto girando tra le classi per dei laboratori sulla collaborazione.

Coi bambini e le maestre riflettiamo su cosa vuol dire collaborare, ci prendiamo un po' di tempo (e un po' di spazio) per esercitare la nostra capacità di essere collaborativi perchè cresca, aumenti e se ne prenda consapevolezza!

Quando inizio il laboratorio i bambini sono seduti ai loro banchi, ma ben presto per i nostri esperimenti ci cominciamo a muovere e allora si capisce subito la necessità di collaborare quando siamo in tanti: collaborare tra noi e anche con i banchi!!


Tutti sono molto concentrati, assolvono il compito trasportano insieme il nostro amico Ascanio (che da solo non sta neanche in piedi!) in un percorso prestabilito
e si accorgono subito di cosa è difficile e di quando funziona alla perfezione:
..."é stato difficile soprattutto girarsi tutti insieme"..."lui tirava e non mi aspettava"..."per me era facile!"

Chiedo ai bambini di osservare gli altri mentre fanno gli esercizi e di tenere conto di cosa cambia e di come va l'esercizio gli chiedo di non esprimere giudizi gnerici, ma osservazioni precise, e consigli.

Ascanio è sempre soddisfatto  e ci ricorda che collaborare non è una cosa facile: bisogna esercitarsi sempre!





Nella seconda parte del laboratorio dico ai bambini di trovare, per quest'anno scolastico appena iniziato,  una cosa bella che vorrebbero fare coi compagni,  un sogno da realizzare grazie alla collaborazione di tutti. e di scriverlo su una sagoma che poi elaborano caratterizzandola come se fosse una specie di autoritratto.












Mettiamo i noi stessi -bambini con i sogni scritti nella grande  tasca di Ascanio e usciamo per l'ultimo esperimento.
Dobbiamo  provare a  far volare Ascanio e  i nostri sogni  più in alto possibile  questo però  lo possiamo fare solo collaborando proprio tutti tutti insieme.



E allora se saremo bravi davvero Ascanio con i nostri sogni nella tasca riuscirà a  volare davvero in alto







......e sarà felice perchè lui è convinto che portare i sogni verso le nuvole serve a far sì che si realizzino più facilmente....


è un augurio che facciamo a tutti i bambini!!

4 commenti:

  1. Ciao,ti scrivo qui perchè non ho trovato un indirizzo di posta privata dove contattarti.
    Ho deciso di dare al tuo Blog la mia nomination per il Premio Libester Award.
    E' una divertente iniziativa che consente di pubblicizzare e far conoscere il proprio blog.

    Se ti va di partecipare,qui puoi trovare tutti i dettagli!

    http://saporedilibri.blogspot.it/2016/04/premio-liebster-award.html

    Un abbraccio
    Cinzia

    RispondiElimina
  2. Ciao,ti scrivo qui perchè non ho trovato un indirizzo di posta privata dove contattarti.
    Ho deciso di dare al tuo Blog la mia nomination per il Premio Libester Award.
    E' una divertente iniziativa che consente di pubblicizzare e far conoscere il proprio blog.

    Se ti va di partecipare,qui puoi trovare tutti i dettagli!

    http://saporedilibri.blogspot.it/2016/04/premio-liebster-award.html

    Un abbraccio
    Cinzia

    RispondiElimina
  3. Cara Cinzia vedo solo ora il tuo messaggio che mi fa molto piacere
    spero di sentirti via mail mi puoi scrivere a scuolaterritorio@gmail.com
    purtroppo in questi mesi sono stata lontana dal blog conto di lavorarci di nuovo da ora in poi
    un abbraccio sandra

    RispondiElimina